wifi gratuito Mediaset Premium

VIRTUAL TOUR

tour

EVENTI LOCALI

MOTORI & SAPORI

Tante interessanti attività a Castelfranco in occasione di " Motori & sapori " dal 16 al 19 marzo 2013, esposizione di prestigiose auto dei tre Musei modenesi Panini, Righini e Stanguellini, autoraduno riservato alle auto Modenesi e Bolognesi, mostra di Vespe e mercatino di ricambi d'epoca. Solo sabato e domenica possibilità di gustare il tortellino tradizionale di Castelfranco, con la collaborazione di slow food e fare acquisti eno-gastronomici al mercatino di Piazza Garibaldi.

FESTA DI SAN GEMINIANO

Modena festeggia il 31 gennaio di ogni anno il suo patrono aprendo la cripta in duomo dove sono custodite le spoglie del santo, messe solenni ed offerte di oli e ceri. Sono previste inoltre aperture straordinarie del palazzo comunale, della torre ghirlandina e l'immancabile e colorato mercato di ambulanti per le vie del centro.

FIERA DI SAN GIOVANNI

Il 24 giugno 2014, giorno di San Giovanni patrono di Spilamberto, festa grande in paese: mostre, concerti, bancarelle, sfilate in costume e consegna dell'ambitissimo "Premio per il miglior aceto balsamico del 2014". Da non perdere la mostra del bastardino che premierà la bestiola più simpatica, e l'originale mercatino di via Obici.

FESTA DI SAN NICOLA

La seconda settimana di settembre a Castelfranco si celebra la festa di San Nicola. Notissima è la "Sagra del Tortellino", durante la quale oltre a gustare i prelibati tortellini preparati secondo la ricetta tradizionale, potrete assistere alla rievocazione storica della nascita del celebre piatto, sconfinante nel mito.

FESTA DEI CONTRARI

La magnifica cornice di Savignano alto rende davvero particolare questa festa, che si svolge a metà settembre. Alla base dell'evento la rievocazione di un importante fatto storico: la donazione del feudo di Savignano da parte del marchese Nicolò III d'Este  alla famiglia Dei Contrari di Vignola.

Potrete assistere alla sfilata in costume, alle competizioni fra i diversi quartieri che componevano il feudo e ammirare le "bancarelle medievali" che espongono spade, pergamene e costumi d'epoca. Nelle taverne e negli stand gastronomici curiosi piatti medioevali affiancati dall'immancabile gnocco fritto.

MAST COT

Come ogni anno a Spilamberto nel primo fine settimana di ottobre le strade si riempiono degli aromi della bollitura del mosto, dal quale prenderà vita l'Aceto balsamico tradizionale di Modena. A celebrare il prezioso prodotto è la fiera "Mast còt - Vetrine motori e balsamici sapori" che si svolge nel centro storico del paese il primo sabato e domenica di ottobre, con un'anteprima venerdì e una "coda" lunedì. La manifestazione, il cui avvenimento centrale è appunto il rito della cottura del mosto a cielo aperto nei caratteristici "paioli" governati, a fuoco lento, dai maestri delle 16 Comunità che aderiscono alla Consorteria, è promossa dal Museo dell'Aceto Balsamico Tradizionale in collaborazione con il Comune di Spilamberto, la Consorteria dell'Aceto Balsamico Tradizionale di Modena e le "Botteghe di Messer Filippo" e con il patrocinio della Provincia di Modena.